Map2App per organizzare tour nella destinazione turistica

Lo smartphone rappresenta ormai uno strumento indispensabile per l’organizzazione e la gestione della vita delle persone, simboleggiando anche la nuova frontiera del turismo.

shutter_86181751-mobile-apps1

Oggi i turisti per organizzare la propria vacanza utilizzano i Device sia per quanto concerne l’organizzazione del viaggio sia una volta arrivati in loco, quindi, le imprese turistiche, sono alla continua ricerca di strategie che possano promuovere e offrire ai propri turisti servizi che rendano più piacevole e organizzato il loro soggiorno, questo perché anche il turista è cambiato, oggi, ormai, siamo di fronte a un turista molto più indipendente che vuole scegliere e gestire autonomamente il suo viaggio nella destinazione scelta.

COME ANDARE INCONTRO AI TURISTI FAI DA TE?

La maggior parte delle imprese, non solo turistiche, sono presenti nel web, strumento di comunicazione divenuto ormai imprescindibile per promuovere, far conoscere la propria attività ad un pubblico sempre più vasto e sopratutto per la fidelizzazione dei propri clienti.

Vi sono, quindi, diversi strumenti nel web e per offrire qualcosa di alternativo al nostro turista si potrebbe pensare alla creazione di un App per mobile, così che il nostro turista una volta arrivato nella località di destinazione abbia tutto all’interno del suo dispositivo.

Costruire un App per per mobile però comporta ancora costi elevati, rispetto alla creazione di un sito web, oggi facilmente realizzabile, soprattutto se si parla di creare un App che possa essere configurata sia su Android che su IOS, le due piattaforme principali.

COS’E’MAP2APP?

Sono qui oggi per introdurvi map2app, una piattaforma web che permette ai titolari di un’impresa turistica ma anche ai Comuni e agli uffici del turismo di creare guide turistiche per smartphone (Android e Iphone) senza essere programmatori, infatti, all’utente basterà inserire i contenuti, il testo, le immagini, l’audio e quando sarà soddisfatto dei suoi contenuti con click potrà renderlo agibile all’interno del suo sito.

Per creare un App mobile, l’utente dovrà collegarsi al sito map2app, una volta entrati nella piattaforma troveraà in basso a destra: MAKE YOUR TRAVEL APP, ovvero, crea la tua app di viaggio, successivamente chiederà se accedere con Facebook oppure con Google+, bisognerà accettare i termini e le condizioni della piattaforma per accedere all’interno di map2app.

foto

Quello che successivamente si aprirà sarà una tavola di lavoro e in questa sezione si potrà decidere il design della futura App mobile, il testo, che potrà essere tradotto in diverse lingue e una che, l’utente sarà soddisfatto dei contenuti creati potrà pubblicarla nel sito personale dell’impresa,  pronta da offrire ai turisti che vorranno visitare la città.

Credo sia un ottimo strumento, oltre che molto economico, per promuovere le numerose località italiane che accolgono turisti da tutto il mondo, uno strumento di marketing utilizzabile per aumentare il flusso turistico nella destinazione.

Si pensi al Lago di Como, sarebbe bello per i turisti avere un App Mobile che permettesse loro, in modo economico, di vivere un itinerario manzoniano, avendo tutti i contenuti sul proprio smartphone e in lingua madre.

Se volete provare a visitare la piattaforma, potete collegarvi al seguente indirizzo: http://www.map2app.com/ e provare a creare la vostra App Mobile.

@yourtoturismconsulting

 

Annunci

Come promuovere il tuo B&B

Hai aperto un B&B?

Se stai aprendo un B&B oppure lo hai già aperto, la promozione della struttura è la parte più complicata, per andare incontro alle aspettative degli ospiti e avere successo occorre molto lavoro.

Una volta coloro che aprivano un B&B erano veramente pochi, oggi come ogni settore anche quello dei B&B è cambiato, vi sono molti

B&B e quindi maggiore concorrenza.

Per tanto una volta ricevuto il nostro primo ospite dobbiamo far sapere al mondo intero che esistiamo e come?

Innanzi tutto prima di promuovere il B&B occorre conoscere i punti di forza della nostra struttura rispetto a quelli dei dei tuoi concorrenti, ad esempio se il tuo B&B risulta essere vicino a qualche parco naturale, potresti proporre dei mini pacchetti che prevedano escursioni. Ricordati sempre che i tuoi punti di forza devono essere comunicati in modo chiaro.

Bisogna poi individuare il profilo del turista, prendendo l’esempio sopra citato qualora fossimo vicini a un parco naturale avremmo un tipo di clientela che sarà differente dalla clientela di un B&B situato magari vicino a un polo fieristico.

Una volta definiti i nostri punti di forza e individuato il profilo del nostro turista possiamo passare alla promozione della nostra struttura.

booking-turistico-mobile_low-1024x682.jpg

Quali sono i nostri canali?

  • Sito Web:

La creazione di un sito web è il nostro primo passO. Creare un sito dove andremo ad inserire tutte le informazioni inerenti alla nostra struttura, foto e i servizi che offriamo, mettendo in risalto i punti di forza della nostra struttura.

  • Piattaforme B&B

Essere presenti all’interno di piattaforme dedicate ai B&B come ad esempio:

https://www.booking.com/

http://www.sitiwebturismo.it/

https://www.airbnb.it/

  • Facebook:

Creare una pagina Facebook, tenendola sempre aggiornata, ovviamente il tenere aggiornata la pagina di Facebook non è sinonimo di prenotazioni presso la nostra struttura, ma sicuramente ci aiuterà, se fatto con caparbietà, ad arrivare a più persone.

Un altro modo per interagire sul social è quello di non inserire semplicemente foto, ma raccontare anche storie delle persone che hanno soggiornato da noi, potremmo consigliare ai nostri turisti di seguirci su Facebook e pubblicare la loro esperienza presso la nostra struttura.

@yourtourismconsulting

Le 4 P del Marketing Mix

In questo articolo andremo a vedere quali sono le famose 4 P fondamentali per la vendita del nostro prodotto.

Quando parliamo di strategie di marketing facciamo riferimento ad una serie di elementi quali: la segmentazione del mercato, il posizionamento e il marketing mix che andremo a descrivere all’interno del nostro business plan.

Cosa intendiamo per segmentazione di Mercato?

Nel momento in cui decidiamo di introdurre un nuovo prodotto sul mercato o semplicemente di rinnovare un prodotto già esistente è fondamentale per noi individuare il nostro segmento di mercato, definito anche come target, quest’ultimo è un elemento importante al fine di creare un’offerta coerente con il mercato di riferimento.

Una volta individuato il nostro target, il passo successivo sarà il posizionamento del nostro prodotto all’interno del mercato, mettendo in risalto tutti i punti di forza della nostra offerta al fine di renderla maggiormente competitiva.

Dopo aver segmentato il mercato, ed effettuato il posizionamento allora passeremo ad utilizzare i numerosi strumenti a nostra disposizione per promuovere e vendere il nostro prodotto, questi strumenti li riassumeremo in quattro macro-aree le cosiddette 4 leve del marketing mix, le 4 P:

marketing-mix

1- Product (Prodotto):

Questo è sicuramente il primo e il più importante elemento del marketing mix.  Quando parliamo di prodotto facciamo riferimento non solo alla parte fisica ma anche alla qualità, alla sua linea, al servizio post vendita, alla garanzia etc;

2- Price (Prezzo):

Il prezzo riguarda il denaro che i clienti devono spendere per ottenere il nostro prodotto;

3- Placement (Punto vendita):

Riguarda le attività che effettuiamo per rendere il nostro prodotto disponibile nei punti vendita;

4- Promotion (Promozione):

Ci riferiamo a tutte le attività che comunicano i punti di forza del nostro prodotto e che convincono i nostri clienti obiettivo ad acquistare il nostro prodotto.

Un buon programma di marketing miscela tutti gli elementi del marketing mix in un programma di marketing integrato concepito per raggiungere gli obiettivi della nostra impresa.

Un ulteriore modello che dovremmo prendere in considerazione è quello delle quattro C che descrivono il punto di vista del nostro cliente e che approfondiremo nel seguente articolo.

@yourtourismconsulting